SERVIZIO NAZIONALE PER LA PASTORALE GIOVANILE
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Il cammino della Sicilia

Questi i cammini proposti dalle diocesi della Sicilia
3 maggio 2018

SCARICA LIBRETTO CAMMINI COMPLETO


ACIREALE E CATANIA

Le due diocesi si muoveranno sulla via dei tre Santi: Alfio, Cirino e Filadelfo (sulle strade della Santità). Molti i luoghi d'arte che i pellegrini incroceranno per la strada: Basilica di S. Giacomo-Santuario Madonna della Catena (Comune di Castiglione di Sicilia), Santuario S. Maria della Vena, Chiesa Madre Santi Alfio, Cirino e Filadelfo(Comune di Sant’Alfio), Santuario Santi Martiri Alfio Cirino e Filadelfo. (Comune di Trecastagni).
le tappe:
partenza: Basilica di S. Giacomo-Santuario Madonna della Catena (Comune di Castiglione di Sicilia)
tappa 1: Santuario S. Maria della Vena
tappa 2: Chiesa Madre Santi Alfio, Cirino e Filadelfo(Comune di Sant’Alfio)
tappa 3: Santuario Santi Martiri Alfio Cirino e Filadelfo. (Comune di Trecastagni)
arrivo: Santuario Santi Martiri Alfio Cirino e Filadelfo. (Comune di Trecastagni)


AGRIGENTO, PIANA DEGLI ALBANESI, PALERMO, MAZZARA DEL VALLO, MONREALE, TRAPANI
Le diocesi propongono il cammino di Santa Rosalia in cui ad ogni tappa ci si soffermerà su una tematica. A Prizzi, il lavoro: il progetto Policoro e i gesti concreti; a Corleone la legalità con la testimonianza di Chinnici; al Santuario l’ambiente e la spiritualità, a piana degli albanesi l’identità culturale. Infine a Palermo si svolgerà una veglia di preghiera sulla tomba di don Pino Puglisi e santa Rosalia. Le tappe:
partenza: SANTO STEFANO QUISQUINA (AG)
tappa 1: PRIZZI
tappa 2: CORLEONE
tappa 3: SANTUARIO DI TAGLIAVIA
tappa 4: PIANA DEGLI ALBANESI
tappa 5: CATTEDRALE PALERMO
arrivo: SANTUARIO SANTA ROSALIA MONTEPELLEGRINO


CALTAGIRONE
La diocesi propone un pellegrinaggio nel nome di Maria, passando per i santuari mariani della zona: santa Maria della stella; santa Maria liberatrice dai pericoli; Madonna del piano e infine il santuario mariano diocesano della Madonna del ponte. Le tappe:
partenza: Militello (2 agosto)
tappa 1: Vizzini (3 agosto)
tappa 2: Grammichele (4 agosto)
arrivo: Caltagirone (5 agosto)



NOTO

La diocesi con i suoi giovani si metterà in cammino sulle orme di Maria, visitando alcuni tra i santuari mariani più noti per poi arrivare a Roma e partecipare alla veglia con Papa Francesco. Le tappe:
Tappa 1: Tindari
Tappa 2: Pompei
Tappa 3: Loreto



PATTI

la diocesi propone un pellegrinaggio sulle vie dei Santi diocesani.
la partenza è prevista dal Santuario del “Letto Santo”, dedicato a Gesù Crocifisso, a Santo Stefano di Camastra, il gruppo poi si sposterà a San Fratello dove approfondirà la figura di San Benedetto il Moro, frate francescano laico. In seguito attraverserà Alcara Li Fusi per conoscere la figura di S. Nicolò Politi, eremita. A Frazzanò incontreranno la figura di S. Lorenzo Confessore, monaco basiliano e a Naso la figura di San Cono, anch’egli monaco basiliano. Arriveranno a Patti nella Basilica Cattedrale di San Bartolomeo dove sono custodite le reliquie di Santa Febronia Vergine e Martire. Il pellegrinaggio si concluderà nel Santuario della Madonna del Tindari, uno dei Santuari Mariani più conosciuti della regione. Circa 50 pellegrini percorreranno 100 km in 8 giorni per giungere al Circo Massimo l’11 agosto.



RAGUSA

La diocesi percorrerà la via francigena arrivando in pullman a Viterbo dove i giovani saranno accolti nella parrocchia Santa Maria della Grotticella. Molti i luoghi significativi dove si soffermerà il gruppo: Capranica, Monastero Benedettino di Bassano Romano, Parco del Veio e Cascate del Monte Gelato, Chiesa della Madonna del Sorbo. Le tappe:
partenza: Viterbo 07 agosto
tappa 1: Vetralla
tappa 2: Bassano Romano.
Tappa 3: Campagnano di Roma
Arrivo: La Storta - Roma